Chi siamo

L‘amministratore delegato Christoph Kind parla delle aspettative dei clienti, della concezione della Zuckerhandelsunion e del perché vale la pena contattarci.

6 domande

Dr. Stefan Feit
Amministratore delegato


Cosa vi differenzia dagli altri fornitori di zucchero?

“Offriamo delle soluzioni complete in materia di zucchero. Grazie alle nostre vaste conoscenze sul commercio dello zucchero siamo in grado di offrire ai nostri clienti un servizio eccezionale. Attingiamo a un‘esperienza di oltre 100 anni e la nostra visione si estende dallo zucchero di barbabietola e di canna fino a quello di palma, uno zucchero dotato di particolari proprietà nutrizionali e fisiologiche. La nostra produzione di zucchero liquido ha avuto in passato un ruolo pionieristico, oggi invece lo zucchero liquido costituisce una componente ovvia della nostra offerta. L’obiettivo che ci siamo posti è quello di creare per i nostri clienti un mercato trasparente nel mondo dello zucchero.“

Considerate spesso la vostra varietà di zuccheri un vanto dell’azienda - cos’ha di tanto speciale?

“Vogliamo poter offrire ai nostri clienti lo zucchero più adatto per uno specifico impiego. Diverse aziende che producono alimenti sanno troppo poco sulle molteplici proprietà dello zucchero. Lo zucchero di canna, ad esempio, è spesso un’alternativa economica allo zucchero di barbabietola. In entrambi i casi si tratta di saccarosio. Ed è qui che trova applicazione la nostra esperienza nell’utilizzo dello zucchero. Non vendiamo semplicemente dello zucchero, vendiamo lo zucchero che più si adatta all’utilizzo da voi previsto. Per questo motivo offriamo zucchero di barbabietola e di canna in diversi gradi di raffinazione, dal bianco al marrone scuro, passando per il color oro.“

In che modo i vostri clienti traggono vantaggio dal vostro network?

“Insieme ai nostri partner siamo in grado di soddisfare i bisogni dei nostri clienti in maniera particolarmente efficiente. Da decenni abbiamo relazioni stabili con fornitori e produttori in tutto il mondo. I nostri solidi partner per la logistica e la distribuzione assicurano una consegna veloce e affidabile. Con Cavendish & Harvey abbiamo nel nostro gruppo un’azienda dolciaria esperta. Grazie a questa ampia gamma di esperienze possiamo fornire ai nostri clienti dell’industria alimentare una consulenza competente. Se ci chiedete dello zucchero non riceverete soltanto lo zucchero, bensì, grazie al nostro bagaglio di esperienza, riceverete anche un‘accurata consulenza sul suo utilizzo. Tutti questi fattori insieme garantiscono ai nostri clienti vantaggi evidenti nell’ambito concorrenziale, poiché troveranno varietà e specializzazione in un unico fornitore.“

Da produttore, cosa posso aspettarmi da voi?

“I produttori conquistano con il nostro aiuto nuovi sbocchi di mercato in Europa. Offriamo una collaborazione paritaria e una remunerazione equa. In Europa disponiamo di una base estesa nell’industria alimentare e, di conseguenza, di una richiesta di zucchero costante. Insieme ai nostri produttori vogliamo lavorare a delle soluzioni d’interesse reciproco per lo sviluppo di mercato. L’obiettivo è quello di crescere insieme. Per questo motivo siamo interessati a una collaborazione a lungo termine.”

In Europa e negli Stati uniti lo zucchero viene indicato come responsabile del sovrappeso di un alto numero di persone. Qual è la sua posizione a riguardo?

“Come con tutti gli alimenti che assumiamo, si tratta di trovare la quantità giusta e l’equilibro ideale. È ovvio che un consumo spropositato di zucchero non fa bene! Prendo molto sul serio le critiche dell’opinione pubblica. Questo argomento deve essere tematizzato all’interno della società. Io sono dell’opinione che ognuno è responsabile in prima linea per la sua salute. Per me questo significa che dobbiamo valutare in maniera consapevole cosa ci fa bene. Se una persona beve diversi litri di softdrink al giorno allora starà male e, a lungo andare, accuserà anche problemi di salute. Il film “Super Size Me” illustra tale questione in maniera davvero impressionante. Lo stesso vale tuttavia anche per il sale o i grassi, ad esempio.

Ritengo discutibile che lo zucchero venga indicato come unica causa del sovrappeso. Ecco un esempio in proposito: il Brasile non solo è il più grande produttore di zucchero nel mondo, ma con ca. 62,5 kg ha anche il più elevato consumo annuale pro capite. La quota di persone in sovrappeso è pari a ca. 13% per gli uomini e ca. 17% per le donne. In linea di massima, questi dati sono naturalmente troppo alti. Eppure, se si guarda agli Stati Uniti, con un consumo annuale pro capite di 32 kg di zucchero, la quota di uomini in sovrappeso è pari a 33% e quella delle donne a 37%. Credo che ciò chiarisca bene il fatto che ci siano diversi fattori dietro il problema del sovrappeso.”

Ha sottolineato il fatto che lavorate in partenariato. Cosa intende con questo?

“Vogliamo crescere insieme ai nostri clienti e ai nostri partner. Abbiamo un’impostazione cooperativa e agiamo secondo i principi tradizionali del “commerciante onesto”. Puntiamo a un rapporto di lavoro duraturo e a una collaborazione basata sulla fiducia. Finora ce la siamo cavata molto bene con questo atteggiamento. Con i nostri numerosi clienti di lunga data abbiamo un rapporto di fiducia stabile. Lo stesso vale per i nostri fornitori, con i quali lavoriamo a stretto contatto, e vogliamo che le cose restino così, poiché questa è la base della storia di successi ultracentenaria della nostra azienda.